Sergej Filonov
Vera Bani

20 domande sul digiuno secco

(spedizione gratis)

Questo libro si presenta come un compendio della monografia descritta sopra.
Il lettore incuriosito scoprirà qui, esposti in forma di domande e esaurienti risposte, gli aspetti più importanti di questo approccio terapeutico:
• i fondamenti scientifici e la ricerca sviluppatasi in URSS e Russia;
• in presenza di quali patologie è consigliabile ricorrere al digiuno secco;
• i meccanismi che il digiuno secco innesca nell’organismo;
• i vantaggi del digiuno secco rispetto agli altri tipi di digiuno;
• l’algoritmo per una corretta pratica di digiuno secco in condizioni domestiche;
• gli argomenti avanzati dal dr. Filonov al fine di smentire i pregiudizi e i luoghi comuni diffusi sul digiuno.

20,00

Descrizione

Il metodo descritto nel libro è una novità assoluta nell’ambito della digiunoterapia, una parola nuova. Il digiuno secco è un digiuno forte, che garantisce un profondo effetto terapeutico. Pertanto, a differenza del digiuno più largamente diffuso (che spesso è di fatto una dieta ipocalorica o un misto di digiuno umido e raramente solo ad acqua), di solito viene utilizzato non precipuamente allo scopo di ridurre la massa corporea ma al fine di trattare, senza ricorrere ai farmaci o riducendoli in misura consistente, un certo numero di patologie croniche: malattie del tratto gastrointestinale, broncopolmonari, neurologiche, cardiovascolari, artrite reumatoide, etc. Il ringiovanimento dell’intero organismo, peraltro, è un valore aggiunto assicurato. L’autore del libro, il dottor Sergej Filonov, si è formato e specializzato con i grandi maestri della scuola russa di digiunoterapia (RDT) che fin dalla fine del 19esimo secolo cominciarono a studiare i benefici del digiuno con e senza acqua. Il dottor Filonov, in più di 25 anni di pratica, ha elaborato un proprio approccio metodologico che applica durante i suoi ritiri, organizzati tra i monti dell’Altaj, nella Siberia meridionale. Proprio l’esperienza medica, unica nel suo genere, che il dr Filonov ha acquisito sul campo, a contatto diretto con i pazienti, è alla base di questo libro. Rispetto al digiuno idrico quello secco risulta più valido perché accelera i meccanismi di depurazione e perché si giova di un processo diverso e più radicale: senza acqua esterna ha luogo un processo di bruciatura delle tossine. In tali circostanze muoiono le cellule patologiche e sopravvivono quelle più forti, le più sane. Meccanismi simili non avvengono in alcuno degli altri tipi di digiuno praticati a fine terapeutico. Questo libro si presenta come un compendio della monografia di Sergej Filonov Digiuno secco: gli ultimi sviluppi della digiunoterapia in Russia, uscita in lingua italiana nel 2017 a cura di Vera Giovanna Bani.

Questo libro si presenta come un compendio della monografia Digiuno secco: gli ultimi sviluppi della digiunoterapia in Russia (2017), che raccoglie i saggi del massimo esperto mondiale di digiuno secco, il dr. Sergej Filonov.
Il lettore incuriosito scoprirà qui, esposti in forma di domande e esaurienti risposte, gli aspetti più importanti di questo approccio terapeutico:

•    i fondamenti scientifici e la ricerca sviluppatasi in URSS e Russia;
•    in presenza di quali patologie è consigliabile ricorrere al digiuno secco;
•    i meccanismi che il digiuno secco innesca nell’organismo;
•    i vantaggi del digiuno secco rispetto agli altri tipi di digiuno;
•    l’algoritmo per una corretta pratica di digiuno secco in condizioni domestiche;
•    gli argomenti avanzati dal dr. Filonov al fine di smentire i pregiudizi e i luoghi comuni diffusi sul digiuno.

L’efficacia del digiuno secco nella lotta contro gravi malattie dipende dal fatto che esso permette all’organismo di sviluppare in breve tempo nei fluidi corporei le più alte concentrazioni di sostanze biologicamente attive: ormoni, cellule immunocompetenti, immunoglobuline e anticorpi. Rispetto al digiuno idrico quello secco risulta inoltre più valido perché accelera i meccanismi di depurazione e perché si giova di un processo diverso e più radicale: senza acqua esterna, esogena, non ha luogo alcuna “lavatura” delle tossine ma piuttosto un processo di bruciatura delle tossine “nella propria fornace”. Ogni singola cellula innesca una reazione termica. In tali circostanze muoiono le cellule patologiche e sopravvivono le cellule più forti, le più sane, ed esse, per sopravvivere a tali estreme condizioni, sono costrette a sintetizzare acqua endogena, di qualità eccellente e purissima, priva delle informazioni portate nel nostro corpo dall’ambiente esterno. Meccanismi simili non avvengono in alcuno degli altri tipi di digiuno praticati a fine terapeutico.
Studiato e diffuso unicamente in Russia, il metodo del digiuno secco sta progressivamente conquistando l’interesse del pubblico occidentale e italiano in particolare grazie alla menzionata monografia, che ha il pregio di essere il primo testo in lingua non russa dedicato all’argomento.

Chiudi il menu
×
×

Carrello